Rottamazione bis: online i modelli per aderire

L'agenzia delle Entrate Riscossione ha pubblicato i modelli per poter aderire alla nuova rottamazione sul proprio sito internet.

COME PRESENTARE LA DOMANDA
Le domande possono essere presentate tramite posta elettronica certificata, insieme alla copia del documento di identità, alla casella PEC della Direzione Regionale dell’Agenzia delle entrateRiscossione di riferimento (l’elenco delle PEC è pubblicato a pagina 4)
oppure direttamente agli sportelli dell’Agenzia delle entrate-Riscossione.

La dichiarazione di adesione alla definizione agevolata dovrà essere presentata entro il 15 maggio 2018, esclusivamente con una delle suindicate modalità.

QUALI RUOLI RIENTRANO NELLA ROTTAMAZIONE
Rientrano nell’ambito applicativo della definizione agevolata i carichi affidati all’Agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 30 settembre 2017 ad eccezione dei carichi:
a. riferiti a debiti non definibili ai sensi dell’art. 6, comma 10, del D.L. n. 193/2016, convertito con modificazioni dalla Legge n. 225/2016;
b. interessati da una precedente dichiarazione di adesione alla definizione agevolata di cui all’art. 6 del D.L. n. 193/2016, convertito con modificazioni dalla Legge n. 225/2016, che l’Agente della riscossione ha accolto oppure rigettato in quanto i carichi erano relativi a debiti non definibili ai sensi dell’art. 6, comma 10 della citata norma.

In presenza di carichi per i quali risultava una rateizzazione in essere al 24/10/2016, per essere ammessi alla definizione, a pena di improcedibilità dell’istanza, si deve
provvedere al versamento, entro il 31 luglio 2018, di tutte le rate scadute al 31/12/2016. Il relativo importo sarà comunicato dall’Agente della riscossione entro il 30
giugno 2018

LE MODALITA' DI PAGAMENTO
Per i carichi affidati all’Agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2016 il pagamento può essere effettuato:
• in un’unica soluzione con rata in scadenza nel mese di ottobre 2018;
• nel numero massimo di tre rate di cui le prime due in scadenza nei mesi di ottobre 2018 (40%) e novembre 2018 (40%) e la terza in scadenza nel mese di febbraio
2019, pari al restante 20% delle somme complessivamente dovute.

Per i carichi affidati all’Agente della riscossione dal 1° gennaio 2017 al 30 settembre 2017 il pagamento può essere effettuato:
• in un’unica soluzione con rata in scadenza nel mese di luglio 2018;
• nel numero massimo di cinque rate, di pari importo, in scadenza nei mesi di luglio, settembre, ottobre, novembre 2018 e febbraio 2019.

Avv. Orazio Esposito
Contatta l'autore

Redazione: Tel 0958365088 - Email: redazione@dirittoitaliano.com