Le sentenze di novembre

Le sentenze pubblicate nel sito durante il mese di novembre.

Tribunali e Corti d'appello


Giudice di Pace Paternò - Sez. Prima civile -Sentenza 108/2019 del 29.07.2019
La tardiva costituzione della Prefettura fa sì che la documentazione prodotta non può essere considerata dal punto di vista probatorio.

Tribunale Bologna - Sez. Lavoro -Ordinanza del 31.10.2019
L'AdER non solo non si è costituita mediante l'Avvocatura dello Stato, ma neppure ha prodotto alcuna integrazione dei documenti allegati alla comparsa, quale ad esempio una deliberazione che indicasse le ragioni che, nella concretezza del caso, giustificavano il ricorso alternativo ad avvocato del libero foro.

Tribunale Reggio Calabria - Sez. Prima civile -Sentenza 1483/2019 del 06.11.2019
Nelle controversie di responsabilità medica, pertanto, incombe sull'attore la prova dell'esistenza del contratto (o del contatto sociale) e dell'insorgenza o dell'aggravamento della patologia, con l'allegazione di qualificate inadempienze, astrattamente idonee a provocare (quale causa o concausa efficiente) il danno lamentato, restando poi a carico del debitore convenuto l'onere di dimostrare che nessun rimprovero di scarsa diligenza o di imperizia possa essergli mosso, o che, pur essendovi stato un suo inesatto adempimento, questo non abbia avuto alcuna incidenza causale sulla produzione del danno.

Corte d'Appello Reggio Calabria - Sez. Lavoro -Sentenza 748/2019 del 29.10.2019
Il rigetto dell'istanza di sgravio corrisponde ad un'implicita affermazione della volontà di portare ad esecuzione il titolo, a fronte della quale il debitore sviluppa un interesse concreto ed attuale all'accertamento negativo del credito.


COMMISSIONI TRIBUTARIE

Commissione Tributaria Regionale Lecce - Sez. 24 -Sentenza 2249/2019 del 16.07.2019



CORTE DI CASSAZIONE

Corte di Cassazione - Sez. Seconda -Ordinanza 28283/2019 del 05.11.2019
Per aversi trasporto di merci su strada in difetto di autorizzazione, sanzionato ai sensi dell'art.46 della legge 6 giugno 1974, n.298, è necessario che venga effettuato un trasporto di merci da parte di chi non sia titolare della necessaria autorizzazione perché non gli è mai stata rilasciata, restando invece irrilevante che l'autorizzazione non sia momentaneamente in suo possesso nel momento in cui viene accertata la violazione.

Corte di Cassazione - Sez. Sesta civile -Ordinanza 29132/2019 del 11.11.2019
Logico corollario della esclusione della natura di atti dell'esecuzione forzata del fermo e della iscrizione di ipoteca è che il giudizio di impugnazione (non solo del fermo ma anche) della iscrizione di ipoteca si qualifica come azione di accertamento negativo e che, dunque, ad esso si applicano le regole del processo ordinario di cognizione e non la disciplina delle opposizioni esecutive.

Corte di Cassazione - Sez. Sesta civile -Ordinanza 29127/2019 del 11.11.2019
La qualità di socio accomandatario non è sufficiente a far sorgere l'obbligo di iscrizione nella gestione assicurativa degli esercenti attività commerciali, essendo necessaria anche la partecipazione personale al lavoro aziendale, con carattere di abitualità e prevalenza, la cui prova è a carico dell'istituto assicuratore

Corte di Cassazione - Sez. L -Sentenza 30418/2019 del 21.11.2019
In presenza di un provvedimento di ammissione al beneficio del patrocinio statale la rinuncia allo stesso deve risultare in modo certo ed univoco . Tale inequivoca volontà non può essere desunta dalla dichiarazione di distrazione che è atto proveniente dal difensore e cioè da un soggetto diverso dal titolare del beneficio . Né l'ammissione al gratuito patrocinio rientra nei poteri dispositivi del difensore, tanto è vero che in caso di revoca o rinuncia al mandato del difensore il beneficio perdura in capo alla parte e il nuovo difensore non deve presentare in nome proprio e nel proprio interesse ulteriori e diverse istanze di ammissione

Corte di Cassazione - Sez. Sesta civile -Ordinanza 30722/2019 del 25.11.2019
Con riguardo alla società che svolge una attività destinata alla locazione di immobili di sua proprietà ed a percepire i relativi canoni di locazione, la giurisprudenza di questa Corte è ormai consolidata nel ritenere che non si tratti di società commerciale ai fini previdenziali a meno che la sua attività non si inserisca in una più ampia di prestazione di servizi quale l'attività di intermediazione immobiliare

Corte di Cassazione - Sez. Sesta civile -Ordinanza 30721/2019 del 25.11.2019
L'obbligo di iscrizione di cui all'art. 44, comma 2, dl. n. 269/2003, cit., non include la posizione dei produttori di assicurazione che svolgono la loro attività direttamente per conto delle imprese assicurative, ma solo quella dei produttori collegati ad agenti o subagenti, in quanto il richiamo della norma al contratto collettivo corporativo intercorrente tra produttori ed agenzie e sub-agenzie e la qualità dei soggetti collettivi contraenti è, per la precisione del rinvio, un elemento significativo utilizzato dal legislatore per strutturare la disposizione, che porta ad escludere la correttezza di interpretazioni analogiche

Redazione: Tel 0958365088 - Email: redazione@dirittoitaliano.com