Attraversamento pedonale e concorso di colpa

Pubblichiamo un interessante contributo dell'Avv. Eugenio Gargiulo su condotta di guida del conducente di veicoli a motore e tutela apprestata al pedone.

Il contratto in frode ai terzi: le ultime applicazioni giurisprudenziali

Nulla il nostro codice civile disciplina in ordine alla tutela di terzi pregiudicati da un contratto stipulato in frode agli stessi, ma proprio tale “iatus” normativo ha permesso la proliferazione di ipotesi concrete realizzatesi nella prassi e a cui la Giurisprudenza ha dovuto far fronte

Danno differenziale: definizione e criteri di calcolo

Partendo dalla recentissima Sentenza Cass. civ. Sez. III, 7 febbraio 2012, n. 1693 definizione e criteri di calcolo di questa voce di danno

Le nuove frontiere della dottrina civilistica: Il terzo contratto

Approfondimento a cura di Rita Marsico dedicato alla figura di recentissima elaborazione dottrinale del cd. terzo contratto. Fattispecie dai contenuti normativi ed applicativi ancora incerti che non ne garantiscono, ad ora, portata dogmatica, nonostante stia acquisendo sempre maggiori consensi nel panorama civilistico

Grave lesione del rapporto parentale - lesioni subite dal prossimo congiunto

Breve escursione negli stretti vicoli del danno non patrimoniale

Cessione del credito derivante da sinistro stradale: tanto rumore per nulla

Il granitico orientamento giurisprudenziale e le tante eccezioni

Zone Franche Urbane: tanti i vantaggi in attesa di essere di essere utilizzati

Le Zone Franche Urbane comportano notevoli vantaggi amministrativi e fiscali. Tuttavia, per beneficiarne, che si istituisca quanto prima l’ufficio locale del Governo, su richiesta della Regione, d’intesa con gli enti interessati e su proposta del Ministro dell’Interno, con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri

Effetti dell'accertamento su società estinta: atto nullo e cessata materia del contendere

Alla luce dei più recenti arresti giurisprudenziali si esamina la normativa in tema di cancellazione delle società di capitali dal registro delle imprese.

Tarsu illegittima per gli anni 2010, 2011 e 2012

Per il terzo anno consecutivo, malgrado la richiesta formulata dall’ANCI già nella nota esplicativa del 28 dicembre 2010, il Governo continua a non dettare alcuna disposizione legislativa, precisa e puntuale, per confermare la possibilità per i Comuni di continuare ad applicare la TARSU, pur a fronte della totale abrogazione della relativa disciplina primaria da parte dell’art. 49 D.Lgs. n. 22/97, in base al quale la TARSU deve ritenersi definitivamente soppressa già dal 2010.

Diritti di credito e diritti potestativi: applicabilità dell’art. 2943 comma 4 c.c.

Il regime dell’interruzione della prescrizione; la messa in mora del debitore non produce effetto con riguardo al termine di prescrizione dei diritti potestativi

1 ...  |  41 42 [43] 44 45 46

Redazione: Tel 0958365088 - Email: redazione@dirittoitaliano.com